Recensioni

Zig & Sharko, l’appetito vien (non) mangiando – La recensione


Visto con Alex, 7 anni, e Giorgio, 5 anni

Zig & Sharko, l’appetito vien (non) mangiando – La recensione

Serie tv in stile slapstick che segue le avventure mute della iena Zig che cerca di papparsi la sirena Marina ma viene tutte le volte bloccato dallo squalo Sharko

di Karin Ebnet 17/10/2016

0

http://www.movieforkids.it/wp-content/uploads/2016/10/Zig-e-Sharko-serie-tv-30.jpg

La serie tv Zig & Sharko, realizzata dallo Studio Francese Xilam (la stessa di Oggy e i maledetti scarafaggi e I Dalton), mostra i maldestri tentativi della buffa iena Zig che, aiutata dal paguro Bernie che elabora sofisticati piani, cerca in ogni puntata di mangiarsi la sirena Marina. Ma tutte le volte gli riesce impossibile a causa dello squalo Sharko, che  fa da “bodyguard” alla ragazza proteggendola nei modi più impensati.

Costruita in stile slapstick, la serie punta sulle situazioni più assurde per creare il divertimento. In ogni puntata Bernie, nonostante non dimostri ostilità nei confronti di Marina, aiuta il suo “capo” che vive in un vulcano ad escogitare fantasiosi piani per mangiarsi la sirena. Gli stratagemmi messi in atto dal malvagio Zig mettono in moto una serie di eventi che mostrano una violenza esagerata, talmente enfatizzata e paradossale da perdere ogni connotazione realistica per diventare puro intrattenimento come già in Willie il coyote o Tom & Jerry.

Proprio come queste ultime due, la serie francese non usa il dialogo per raccontare la storia, ma solo immagini, suoni e rumori. Connubio che, come già per Oggy e i maledetti scarafaggi, diventa la carta vincente perché mette in maggior evidenza il lato comico delle azioni compiute dai personaggi.

Ai quattro character principali, ovvero l’affamato Zig, il geniale paguro Bernie, la vanesia sirena Marina e l’innamorato squalo Sharko, ogni tanto si aggiungono altri personaggi secondari come Re Nettuno, che cerca di sedurre la ragazza, ma anche altri animali – la piovra che fa il parrucchiere ed è imbattibile a giocare a Ping Pong, il duo di pappagalli formato da madre e figlio, il pesce spada rosa o i gorilla che picchiano Zig se finiscono nelle sue trappole – usati dai protagonisti come armi o arnesi nella loro lotta.

Alex e Giorgio non perdono occasione per sintonizzarsi su Infinity - il servizio streaming di Mediaset che ha inserito Zig & Sharko tra le serie di punta del suo palinsesto – per guardare le buffe avventure dei due antagonisti. Se io non sono presente vengo puntualmente aggiornata su come procedono i tentativi della iena per mangiarsi Marina con lunghi racconti dettagliati degli episodi che mi sono persa, che poi riguardiamo tutti insieme per condividere il divertimento.

A loro la serie tv fa l’effetto che faceva a quelli della mia generazione Willie il Coyote, tifano per Sharko ma provano pena per Zig, tanto che alla fine quasi quasi vorrebbero vederlo vincitore almeno una volta. Alex prova anche molta compassione per Sharko, che si mette ogni volta al servizio di Marina, facendola vivere nell’agio (le ha anche costruito la casa fatta di sabbia), ma non viene mai ricambiato nei sentimenti. Si deve infatti accontentare di una platonica amicizia con la bella Sirena.

 

 

Vai alla scheda Serie TV

© Riproduzione riservata


This entry was posted in Senza categoria on .

Inserisci un Commento