Recensioni

L’Era Glaciale, quando le risate aiutano a crescere


Visto con Alex, tre anni

L’Era Glaciale, quando le risate aiutano a crescere

Temi forti, battute a raffica e gag esilaranti sono il punto di forza del film, capace di parlare con un sorriso di temi forti come l'amicizia, la lealtà, la forza d'animo e il coraggio

di Karin Ebnet 8/11/2012

0

http://www.movieforkids.it/wp-content/uploads/2012/09/era-glaciale-recensione.jpg

Battute irrefrenabili, situazioni comiche a raffica e personaggi macchiettistici spinti all’estremo – primo fra tutti il tormentone Scrat – sono il punto di forza del primo lungometraggio d’animazione dei Blu Sky Studios (fondati da Chris Wedge, qui anche dietro alla macchina da presa insieme a Carlos Saldanha). Guardando il film, realizzato interamente in digitale, si ha quasi l’impressione di essere all’interno di un parco giochi dove situazioni al limite della barzelletta e ricche d’azione ti conducono in una visione coinvolgente (come la scivolata all’interno del tunnel di ghiaccio).

Il film inizia con tutti gli animali preistorici in rigorosa fila che si dirigono verso il Sud, cercando di salvarsi dall’Era Glaciale. È durante questa migrazione che il mammuth solitario e musone di nome Manny, il pigro e svogliato bradipo Sid e la tigre dai denti a sciabola Diego si incontrano e si ritrovano, pur controvoglia, a formare un gruppo per aiutare un bimbo molto piccolo a tornare da suo padre.

L’era glaciale è un film adatto a tutte le età, dai più piccoli ai più grandi, grazie ai vari livelli di lettura che permettono di diversificare la visione. Le battute fulminanti servono per far ridere i genitori e le situazioni comiche fanno sballicare dalle risate i più piccoli (mio figlio Alex di tre anni e mezzo ha ridacchiato per tutto il film). Non mancano però anche i momenti più drammatici, come quando Manny il Mammut ricorda come ha perso la sua famiglia: un momento molto dolce e triste insieme che ha avuto bisogno di essere spiegato ad Alex.

Anche se la facile ilarità del film può far pensare che sia superficiale, in realtà L’era glaciale è ricco di temi importanti che aiutano a crescere: l’amicizia, l’amore, il coraggio, la lealtà, la diversità, la forza di volontà e la perseveranza. Non importa quanto si è diversi, quanti difetti uno abbia o gli scheletri del passato, se si sta insieme, uniti e leali si può affrontare qualunque situazione. Anche condurre un cucciolo d’uomo in giro per l’Era glaciale alla ricerca dei suoi genitori. Non per niente una delle battute fulcro del film è «È così che si fa in un branco (anche se è il più strano che si sia mai visto), ci si aiuta a vicenda».

Il simpatico e pasticcione scoiattolo preistorico Scrat, alla ricerca della sua amata ghianda, ha conquistato anche mio figlio, tanto che in mezzo al film chiede spesso: «Ma dov’è Sccrat? È andato a dormire?». Per poi saltare felice indicando lo schermo nel ritrovarlo: «No mamma, eccolo, eccolo!». Un vero tormentone!

 

 

Vai alla scheda Cinema
Vai alla scheda Home Video

© Riproduzione riservata


This entry was posted in Senza categoria on .

Inserisci un Commento