Recensioni

Il viaggio di Norm, risate dall’Artico


Visto con Alex, 7 anni, Giorgio, 5 anni

Il viaggio di Norm, risate dall’Artico

Tematiche importanti e tanta comicità nel film Il viaggio di Norm, ambientato nell'artico dove un orso con un dono speciale sarà l'unico in grado di salvare la propria comunità

di Karin Ebnet 4/02/2016

0

http://www.movieforkids.it/wp-content/uploads/2016/02/il-viaggio-di-norm-recensione.jpg

Il simpatico orso pasticcione Norm non è nato per la caccia. Se e quando riesce a catturare una foca, davanti ai suoi occhi imploranti, cede immediatamente, il che non lo rende molto popolare tra i suoi simili. Però è nato con un dono: è in grado di parlare con gli umani. Questo fa di lui l’unico in grado di salvare l’artico quando un imprenditore senza scrupoli decide di espandere le sue proprietà costruendo dei lotti abitativi sul ghiaccio. Tocca a lui quindi imbarcarsi alla volta di New York per far cambiare idea al costruttore e salvare al contempo anche il nonno scomparso da tempo.

Il viaggio di Norm è un piacevole viaggio alla scoperta del Polo Nord pensato e realizzato per i più piccoli. La storia, infatti, semplice e lineare, permette ai bambini in età prescolare di seguire con attenzione la trama, mentre la comicità in chiave slapstick disseminata per tutto il film diverte quelli in età scolare.

Anche se il film non può contare su un’animazione particolarmente fluida e accurata come quella delle grandi case animate come Pixar o Disney, ha dalla sua la profondità di alcune importanti tematiche come l’ecologia, l’importanza della preservazione del nostro ecosistema, il grave problema dello scioglimento dei ghiacci e dell’urbanizzazione incontrollata, oltre ad insegnare ai bambini di non dubitare mai delle proprie capacità. Ognuno infatti nasconde dentro di sé un dono che, se coltivato a dovere, permette di trovare il proprio posto nel mondo.

Trevor Wall, già regista della serie tv Sabrina vita da strega in CGI, per la realizzazione de Il viaggio di Norm si è ispirato e ha reso omaggio ad alcuni dei personaggi più iconici del cinema d’animazione, in particolare della DreamWorks: come gli occhioni imploranti tipici del Gatto con gli stivali o i tre lemmings che ricordano i Pinguini di Madagascar.

Alex, sempre incline a guardare film in chiave comica, si è divertito tantissimo ai continui pasticci di Norm, ma soprattutto ha riso a crepapelle ogni volta che entravano in scena i lemmings (attenzione soprattutto a dove e quando fanno la pipì…). Giorgio, invece, più compassato, ha riso meno ma si è commosso quando Norm è riuscito a ricongiungersi con il nonno ed era visibilmente soddisfatto quando finalmente l’orso pasticcione è riuscito a ottenere l’approvazione della sua comunità.

 

Vai alla scheda Cinema

© Riproduzione riservata


This entry was posted in Senza categoria on .

Inserisci un Commento