Recensioni

Dottoressa Peluche, siamo tutti piccoli dottori


Visto con Alex, 3 anni

Dottoressa Peluche, siamo tutti piccoli dottori

L'universalità del gioco del dottore rende la serie adatta a tutti, oltra a insegnare ai bambini a prendersi cura di se stessi e degli altri

di Karin Ebnet 21/01/2013

0

http://www.movieforkids.it/wp-content/uploads/2013/01/la-dottoressa-peluche-recensione.jpg

La dottoressa Peluche, chiamata affettuosamente Dotti, è una simpatica bimba di colore che, grazie a una buona dose di fantasia e a uno stetoscopio “magico”, riesce a parlare con i giocattoli e ad aiutarli a guarire. Il camioncino dei pompieri non butta più fuori acqua, il pupazzo di neve ha strane macchie, le scimmiette coccolose non possono più abbracciarsi… nessun problema, Dotti, insieme alla sua allegra banda di amici di peluche riesce a trovare sempre la soluzione (o meglio diagnosi) giusta. Allegra, divertente, educativa, la nuova serie Disney Junior (è in onda da maggio 2012) ha davvero una marcia in più. A partire dalla sigla, che ti fa entrare immediatamente nello spirito giocoso del cartone fino alle simpatiche canzoncine che cantano Dotti e i suoi amici quando devono fare una visita. Ogni puntata poi è disseminata da tante piccole situazioni comiche che strappano ben più di un sorriso e gli insegnamenti che cerca di impartire sono davvero utili, come lavarsi sempre bene le mani per combattere i germi o bere tanta acqua, soprattutto in estate. Ma soprattutto aiuta i bambini a capire l’importanza di prendersi cura di se stessi e degli altri.
Non lasciatevi ingannare dalla protagonista, una bambina, e dal suo peluche preferito, una pecorella rosa, La dottoressa peluche non è assolutamente una serie destinata unicamente ad un pubblico prescolare femminile. Tra i giocattoli protagonisti del cartoon c’è anche un draghetto blu, che piace anche ai maschietti, e l’universalità del gioco del dottore rende la serie adatta a tutti. Mio figlio Alex di quasi quattro anni impazzisce per La dottoressa Peluche, ride spesso e di gusto alle battute (che ha anche imparato a memoria e spesso cita) e va in giro con il suo stetoscopio a guarire tutti, mamma e papà in primis, ma anche Spider-Man che ha finito le ragnatele, il suo dinosauro che non morde più bene o il trenino che non fa più ciuf ciuf. Senza contare che grazie a questo cartoon ha imparato a prendersi cura dei suoi giocattoli. Ed è già molto.

Vai alla scheda Serie TV
Vai alla scheda Home Video

© Riproduzione riservata


This entry was posted in Senza categoria on .

Inserisci un Commento