Recensioni

Ben e Holly: i magici cugini di Peppa Pig


Visto con Emma, 2 anni e mezzo

Ben e Holly: i magici cugini di Peppa Pig

Creature fantastiche, rispetto dell'ambiente e tanto humor inglese: la Astley Baker Davies vince e convince ancora. In un piccolo regno incantato

di Simona Redana 22/09/2014

2

http://www.movieforkids.it/wp-content/uploads/2014/09/beneholly.jpg

«Mami voio vedele olli» mi chiede ogni tanto Emma, due anni e mezzo. Io e mio marito ci abbiamo messo un po’ a capire cosa volesse vedere ma alla fine abbiamo scoperto che si tratta de Il piccolo regno di Ben e Holly, cartone animato inglese in onda tutti i giorni su Rai Yoyo e prodotto dalla Astley Baker Davies, lo stesso studio che ha ideato Peppa Pig. Devo ammetterlo, né io né Emma siamo state da subito conquistate dalle avventure delle fate e degli elfi protagonisti di questo cartone animato ma piano piano, come direbbe un giudice di X Factor, «ci è arrivato». Nonostante sia pensato per bambini in età prescolare, Emma è ancora piccola per capire la trama degli episodi, ma apprezza molto l’ambientazione. L’elfo Ben, la fatina Holly e tutti gli altri protagonisti del cartone vivono nel bosco, in un piccolo regno suddiviso in più zone: c’è il piccolo castello dove vive Holly con le sue sorelle, il Re e la regina Cardo e Tata Susina, il Grande Albero degli Elfi in cui vive Ben insieme alla famiglia e agli altri elfi, e il grande prato in cui in cui si trova la tana di Gastone, la piccola coccinella che ringhia, abbaia e si comporta come un cagnolino. Nelle vicinanze si trovano anche il Paese delle fate, la Miniera dei Nani e la casa di Lucy, l’amica umana di Ben e Holly. La grafica semplice e i colori brillanti piacciono molto a Emma, che apprezza anche l’accompagnamento musicale, spesso arricchito da canzoncine curate e orecchiabili. Ma Il piccolo regno di Ben e Holly è godibile anche in età adulta, soprattutto se si riesce ad apprezzare lo humor inglese che caratterizza i battibecchi tra Tata Susina, governante del castello nonché insegnante di magia, e il Vecchio e Saggio Elfo, un tradizionalista vecchio stampo che detesta la magia e chiunque la utilizzi per facilitarsi la vita.
Ben, Holly e i loro amici hanno spesso a che fare con draghi, nani e altre creature fantastiche e con tutte le conseguenza che la magia può causare se non utilizzata con parsimonia e prudenza, ma in realtà ogni episodio parla di problemi e situazioni che un bambino può trovarsi ad affrontare quotidianamente: il fratellino più piccolo che piange, distrugge giocattoli e catalizza l’attenzione di mamma e papà, le difficoltà degli adulti a fantasticare e a credere in ciò che non possono toccare con mano, l’arrivo di un nuovo animale domestico, le brutte conseguenze di una bugia, ecc. L’ambientazione naturale incoraggia il rispetto dell’ambiente. Basti pensare che gli umani, definiti da fate ed elfi “la gente grande”, terrorizzano gli abitanti del piccolo regno perché, passeggiando per i boschi, non si preoccupano di dove mettono i piedi e causano spesso danni e disastri, calpestando l’abitazione di una fatina o abbattendo un albero in cui vive un elfo.
Emma e in generale il piccolo spettatore può facilmente identificarsi in Lucy, la bambina umana che un giorno scopre l’esistenza del piccolo regno di Ben e Holly e diventa subito amica dei due protagonisti. Molto divertente il personaggio del padre di Lucy, uomo testardo e razionale che si rifiuta di credere ai racconti della piccola, e che arriva addirittura a negare l’evidenza quando, per qualche motivo, entra in contatto con gli abitanti del piccolo regno. Ci vorranno diverse puntate perché anche lui cominci a credere all’incredibile e a divertirsi insieme a sua figlia e ai suoi nuovi amici.
Una cosa è certa: Il piccolo regno di Ben e Holly è un cartone magico, in tutti i sensi. Anche se solo per pochi minuti, riesce a incantare mia figlia. E non è impresa da poco.

Vai alla scheda Serie TV

© Riproduzione riservata


This entry was posted in Senza categoria on .

Inserisci un Commento

Il piccolo regno di Ben e Holly

3+

O

O

O

O

1