Recensioni

Belle e Sebastien – Amici per sempre. La recensione del capitolo finale


Visto con Alex, 8 anni, Giorgio, 7 anni

Belle e Sebastien – Amici per sempre. La recensione del capitolo finale

Il difficile percorso di Belle e Sebastien verso l'età adulta si arricchisce di un capitolo finale che li porta a confrontarsi con il Male

di Karin Ebnet 21/02/2018

0

http://www.movieforkids.it/wp-content/uploads/2018/02/belle-e-sebastien-amici-per-sempre-031.jpg

Nevicata dopo nevicata, Belle e Sebastien sono ancora e sempre amici nel capitolo finale della trilogia cinematografica che racconta il forte legame tra un bambino e un cane dei Pirenei ispirato al celebre anime, a sua volta tratto ai racconti di Cécile Aubry.

Dopo aver affrontato alcuni implacabili soldati tedeschi per salvare ebrei in fuga dal terzo Reich ed essere scampati a un gigantesco incendio nella foresta che ha fatto ritrovare a Sebastien il padre perduto, ora la loro amicizia si è arricchita dell’arrivo di tre cuccioli, di cui si sa ben poco se non che sono adorabili e che combinano un sacco di pasticci (non lamentatevi più se il vostro cane vi rosicchia le ciabatte, potrebbe andarvi peggio).

belle-e-sebastien-amici-per-sempre-12

La loro pacifica e serena esistenza tra le montagne a mungere le mucche e a passeggiare nella neve viene però bruscamente interrotta da due eventi, uno più tragico dell’altro: l’imminente trasferimento in Canada con il padre, fresco sposo con Angelina, e l’arrivo di Joseph, un uomo corrotto e malvagio che dichiara di essere il proprietario di Belle e vuole portarsela via a tutti i costi insieme ai cuccioli. Riuscirà Sebastien a restare col nonno e a salvare Belle?

Quella di Belle e Sebastien è una saga live action per bambini come ce ne sono poche. Tolti gli anni ’80, dove il pubblico dei più piccoli era al centro dell’attenzione cinematografica degli Studios che sfornavano capolavori che hanno fatto crescere intere generazioni (da E.T. a Gremlins passando per I Goonies, La storia infinita, Labyrinth, Karate Kid e molti moltissimi altri), di film pensati per le famiglie non ce ne sono poi molti se non prendiamo in considerazione l’offerta animata.

belle-e-sebastien-amici-per-sempre-08_0

Anche perché le storie che ruotano attorno a Belle e Sebastien sono ricche di temi importanti: la famiglia, il saper trovare se stessi, il coraggio, l’altruismo, l’amicizia, il contatto con la natura e la ricerca della felicità tout court. Perché per essere davvero felici non servono i soldi o le belle cose, basta un amico sincero e un paesaggio immerso nella natura.

Il terzo capitolo cinematografico di Belle e Sebastien, che chiude la trilogia, è diretto da Clovis Cornillac, rinomato attore francese al suo debutto dietro la macchina da presa che ha raccolto il testimone da Nicolas Vanier e Christian Duguay, registi dei precedenti episodi. Pregio di Cornillac è di aver saputo prendere una complessa storia che parla di violenza, rapimento, ingiustizia e caparbietà semplificandola al massimo per renderla comprensibile ad un pubblico di bambini in età scolare.

belle-e-sebastien-amici-per-sempre-05_0

Sebastien, che aveva già incontrato il Male sotto forma di soldati nazisti (il primo film come detto era ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale, si trova qui ad affrontarlo nella sua forma più difficile da comprendere: la gratuità della violenza.

Joseph – incrocio tra tanti villain come Crudelia De Mon, il bracconiere McLeach di Bianca e Bernie nella terra dei canguri o perché no il Jack Nicholson di Shining – non giustifica mai il suo essere cattivo. Lo è e per Sebastien non sarà facile comprendere e accettare il male non giustificato ma soprattutto resistere alle tentazioni che potrebbe rappresentare.

Eppure è proprio da questo incontro che Sebastien troverà la forza e il coraggio di diventare grande e di predendere le decisioni più giuste per il suo futuro. Anche se questo vuol dire crescere lontano dalle persone e dai luoghi che ama di più. Accompagnato dalla certezza che lui e Belle resteranno… amici per sempre.

belle-e-sebastien-amici-per-sempre-01_0

Alex e Giorgio hanno aspettato con trepidazione il capitolo finale delle avventure di Belle e Sebastien, curiosi di comprendere come si sarebbe evoluta la storia. Entrambi durante la visione hanno oscillato tra la tenerezza scaturita dai tre cuccioli e l’inquietudine che emerge dalla presenza di Joseph (interpretato dal regista Cornillac in persona), un tipo di villain che non avevano mai incontrato finora, nemmeno nei film supereroistici che amano tanto vedere. La cattiveria e la violenza repressa che emergono da questo personaggio in ogni sguardo hanno fatto spaventare più di una volta Giorgio, che ha voluto terminare di vedere il film in braccio tanto per essere sicuro di essere protetto da quegli occhi penetranti.

La scena finale, densa di pathos, è stata seguita con molta attenzione e più di una volta ho sentito Giorgio trattenere il fiato dalla tensione. Un film che non dimenticherà molto in fretta e che mi ha già chiesto di rivedere insieme a tutti gli altri. Perché anche lui è cresciuto insieme a Sebastien.

Vai alla scheda Cinema

© Riproduzione riservata


This entry was posted in Senza categoria on .

Inserisci un Commento