News

L’evoluzione di Barbie, la nuova collezione Mattel “cambia forme”


L’evoluzione di Barbie, la nuova collezione Mattel “cambia forme”

Dopo oltre 50 anni di perfezione assoluta Barbie, amplia i suoi canoni estetici producendo bambole con taglie diverse

di Alessia Pipitone 29/01/2016

0

http://www.movieforkids.it/wp-content/uploads/2016/01/barbie-nuova-collezione-puoi-essere-quello-che-vuoi-taglie-diverse.jpg

Quante di voi sono cresciute giocando con la Barbie? E quante bambine ora ci giocano? Senza dubbio è la bambola più iconica del secolo scorso, che ha influenzato l’estetica di diverese generazioni. Da quest’anno Mattel ha deciso di ampliare i canoni di bellezza di Barbie inserendo tre nuove tipologie di silhouette: alta, formosa e minuta, insieme ad una varietà di tonalità di carnagione, acconciature e abiti.

La campagna pubblicitaria ha questo slogan “puoi essere tutto ciò che desideri“, e l’azienda ha creato prodotti che si ispirano ai ruoli più disparati e fantasiosi, facendo squadra con i personaggi più illustri. In questo modo si vuol dare la possibilità alle bambine di vivere tutte le storie che inventano ed esprimere appieno la propria immaginazione. Il tutto cercando di rispecchiare una realtà più veritiera, che si avvicini alla quotidianità.

La nuova linea di Barbie Fashionistas 2016 include quattro silhouette (l’originale e tre nuove – curvy, tall e petite), sette tonalità di carnagione, 22 colori degli occhi, 24 acconciature, e innumerevoli abiti e accessori di tendenza. La diversità arricchisce il brand Barbie, continuando il percorso iniziato nel 2015 quando vennero introdotte 23 bambole con diversi colore di pelle, capelli e, degno di nota, il piede flessibile per poter scendere dai tacchi e indossare scarpe basse. Le nuove bambole possono essere visualizzate su Barbie.com, e saranno disponibili su ordinazione dal 28 gennaio su shop.mattel.com per gli Stati Uniti e dal mese di febbraio su Amazon.it per il mercato internazionale. La collezione sarà lanciata nel corso del 2016 presso i rivenditori a livello nazionale.

barbie-nuova-collezione-puoi-essere-quello-che-vuoi

Non tutti però, hanno accolto con entusiasmo questa scelta. Alcuni ci hanno visto solo una trovata commerciale, dove fisicità diverse avranno bisogno di vestiti con taglie diverse, che quindi non si potranno più tramandare di generazione in generazione o scambiare con le amiche. Altre persone hanno invece trovato questo ampliamento come una snaturalizzazione della Barbie, simbolo di perfezione estetica al di fuori della realtà e per questo lo trovano un ossimoro per principio. C’è poi da dire che la Barbie avrà anche taglie diverse, ma si notano poche differenze nel volto: non un neo, non una ciglia o un capello fuori posto e  sempre questo sorriso persistente e imprescindibile. La Barbie è ancora ricolma di una perfezione occidentale che si allontana comunque moltissimo da una visione mondiale. Come sempre, sta ai genitori far passare la Barbie per quello che è: una bellissima bambola.

barbie-il-film-annunciata-data-uscita-meme  barbie-super-principessa-supereroine-meme-con-scritta

Voi cosa ne pensate di questa evoluzione della Barbie? Credete che sia utile e sufficiente per le bambine avere canoni estetici differenti?

© Riproduzione riservata


Inserisci un Commento