News

Jarmies, le stelline che insegnano l’inglese. L’intervista a Raffaele Forgione di Helen Doron English


Jarmies, le stelline che insegnano l’inglese. L’intervista a Raffaele Forgione di Helen Doron English

Perché è importante insegnare l'inglese già ai bambini in età prescolare? Ce lo spiega, in occasione della presentazione della serie tv di JimJam Jarmies, il coordinatore nazionale di Helen Doron English

di Redazione 4/06/2015

0

http://www.movieforkids.it/wp-content/uploads/2015/06/Jarmies.jpg

Quante volte avete pensato, prima di diventare genitori, che vi sarebbe piaciuto avvicinare fin da piccolissimi i vostri bambini ad una lingua straniera? Oggi è possibile farlo in tantissimi modi: utilizzando la musica, i nuovi dispositivi di ultima generazione, dei corsi appositi di lingua dedicati ai bambini e anche la tv. Eh già, la tanto discussa tv, lo strumento tanto amato quanto odiato da noi genitori, può aiutarci ad abituare i nostri bambini ad approcciare con diverse culture e apprendere lingue straniere.

Sono molti i canali televisivi dedicati ai più piccoli, tra questi uno dei più attenti alle esigenze di genitori e figli è JimJam che grazie ad un ricco palinsesto pensato appositamente per i bambini in età prescolare, aiuta i genitori ad intrattenere in modo educativo i nostri figli. JimJam offre l’opportunità di un approccio iniziale alla lingua inglese grazie alla serie animata Jarmies in cui le stelline protagoniste dello show, si confrontano in inglese con uno dei personaggi.

Per capire quanto sia importante l’approccio con una lingua straniera fin da piccoli e per capire come farlo nel modo giusto, abbiamo intervistato Raffaele Forgione, Coordinatore Nazionale di Helen Doron English Italia, istituzione internazionale con 30 anni di successo nell’insegnamento dell’inglese ai bambini di tutte le età in particolare a quelli in età prescolare.

Raffaele_Forgione-intervista

Raffaele Forgione

In cosa consiste la Helen Doron English e come è nata?
Helen Doron English è una istituzione internazionale con 30 anni di successo nell’insegnamento dell’inglese ai bambini di tutte le età ed in particolare a quelli in età precoce. È stata Helen Doron a intuire che non esisteva un metodo d’insegnamento della lingua ai bambini in età prescolare come invece c’era per la musica. Grazie al fatto di essere una studiosa esperta in scienze linguistiche ha messo a punto il metodo madrelingua dove si utilizzano gli stessi meccanismi messi in atto nell’acquisizione della propria lingua madre, creando materiali didattici originali basati sulla musica, il divertimento ed il gioco con il supporto di insegnanti che ricevono una formazione specialistica.

Quali sono i metodi di insegnamento più efficaci sui bambini secondo la vostra esperienza?
Sicuramente il metodo migliore è quello basato sul gioco. L’ascolto ripetuto dell’inglese attraverso l’esposizione giornaliera nell’ambito familiare assieme al rinforzo positivo durante le lezioni permette ai bambini di fare delle esperienze di successo. Questo li motiva a continuare a progredire e, soprattutto, ad amare l’inglese!

Perché è importante avvicinare i bambini all’apprendimento di una lingua straniera già da piccoli?
Gli studi mostrano che prima un bambino inizia ad ascoltare una lingua straniera e migliore sarà la sua pronuncia e la sua grammatica quando diventerà un adulto. In passato si credeva che i bambini non avessero le capacità di imparare più di una lingua alla volta. Ora è noto l’opposto. Fino all’età di sei anni il cervello dei bambini è predisposto per l’apprendimento delle lingue. Imparare più di una lingua sin dall’infanzia espande le capacità mentali dei bambini, non solo in termini di acquisizione linguistiche, ma anche nell’apprendimento in generale e nella specializzazione delle proprie abilità. I bambini iniziano a imparare dalla nascita e probabilmente anche nella pancia della mamma. Far conoscere ai bambini una seconda lingua nei primi mesi di vita è il modo migliore per aumentare le loro capacità di sviluppo intellettivo. Mettendo a confronto i bambini bilingue con i bambini monolingue, i primi spesso superano i secondi in prestazioni.

Come trasmettere l’amore e la passione per l’inglese ai bambini?
L’obiettivo primario dovrebbe essere quello di far appassionare i bambini alla lingua inglese integrando la lingua nella loro vita non come una materia scolastica o uno scoglio da superare ma qualcosa che si fa in modo piacevole, divertente e applicabile immediatamente nel quotidiano.

Qui sotto tutte le foto di Jarmies:

 

© Riproduzione riservata


This entry was posted in Senza categoria on .

Inserisci un Commento