News

I Primitivi, incontro con le voci italiane del film animato Aardman Animations


I Primitivi, incontro con le voci italiane del film animato Aardman Animations

Paola Cortellesi, Corrado Guzzanti, Salvatore Esposito, Greg e Chef Rubio hanno presentato a Roma il nuovo cartoon in stop motion I Primitivi, in arrivo al cinema l'8 febbraio per Lucky Red

di Irene Rosignoli 1/02/2018

0

http://www.movieforkids.it/wp-content/uploads/2018/01/i-primitivi-aardman-animations-doppiatori-italiani-conferenza-stampa.jpg

Lo sapevate che il calcio in realtà è nato… nell’età della pietra? L’8 febbraio sarà il film I Primitivi a raccontarci le origini dello sport più praticato al mondo, attraverso la storia di un cavernicolo di buon cuore che deve proteggere la sua tribù dall’arrivo dell’inesorabile età del bronzo, che minaccia di rubare ai primitivi la loro amata valle.

La storia del coraggioso Dag sarà arricchita nella versione italiana da un variegato cast di voice talent, che qualche giorno fa hanno presentato il film alla stampa a Roma. Presenti all’incontro Paola Cortellesi (l’ottimista Ginna), Salvatore Esposito (il villain Lord Nooth), Corrado Guzzanti (il capo della tribù Barbo), Greg (Grullo) e Chef Rubio (Gordo). Mancavano all’appello invece per precedenti impegni Alessandro Florenzi (Dribblo) e Riccardo Scamarcio, voce italiana del protagonista Dag.

Ecco cosa ci hanno raccontato dei loro personaggi e del nuovo film di Aardman Animations, i creatori di Galline in fuga e Wallace & Gromit!

i-primitivi-trailer-italiano-meme I-primitivi-weekend-Explora-museo-bambini-laboratori-meme

Come descrivereste i vostri personaggi?
Guzzanti:
«Barbo è il capo della tribù dei cavernicoli, un capo buono ma schiavo delle abitudini. È un po’ pigro, tradizionalista, se fosse per lui tutto resterebbe sempre uguale. Però ama molto la sua tribù e vuole solo il meglio per loro».
Cortellesi: «Il personaggio di Ginna mi ha colpito fin dalla prima lettura del copione, perché è una donna in cui tutte possiamo rivederci, dalle bambine alle più adulte. Lei infatti ama giocare a calcio, ma nella sua società non può farlo perché è una femmina… una situazione che ci suona molto familiare!».
Esposito: «Il mio personaggio è il cattivo della vicenda, un villain tradizionale avido e legato solo al denaro, ma anche molto divertente da interpretare».
Chef Rubio: «Io ho poche battute, ma Gordo è molto divertente. A un certo punto si mangia un pallone e io per interpretarlo ho dovuto simulare di masticarmi la mano davvero!».
Greg: «Anche il mio cavernicolo Grullo è un personaggio buffo, è ingenuo, sciocco, molto genuino e direi senza filtri».

i primitivi aardman animations doppiatori italiani conferenza stampa

Per molti di voi si trattava della prima esperienza al doppiaggio. Quali sono state le difficoltà principali?
Esposito:
«Per quanto mi riguarda, la difficoltà più grande è stata trovare una chiave di caratterizzazione tutta mia per Lord Nooth. In originale non parla con quel forte accento, ma abbiamo deciso in italiano di caratterizzarlo in questo modo, facendo sì che fosse divertente ma allo stesso tempo cattivo. Di base è un po’ un vichingo, ma alla fine ne è uscita una mescolanza strana di dialetti».
Guzzanti: «Il mio personaggio in originale è molto inglese, trovo che a parte il doppiaggio anche l’adattamento stesso delle battute e dei giochi di parole sia particolarmente difficile».
Cortellesi: «Per me non era la prima esperienza al doppiaggio, ma trasmettere i sentimenti di un personaggio disegnato soltanto con la voce è davvero complicato ed è qualcosa che sa fare solo chi lo fa di mestiere. Noi ci siamo basati sull’originale e soprattutto sulle indicazioni del direttore di doppiaggio, in questo caso Marco Mete, che è stato bravissimo e ci ha molto guidato».

i primitivi trailer italiano HP aardman animations stop motion plastilina

Quale tematica del film I Primitivi avete trovato più interessante?
Guzzanti:
«Mi piace molto l’idea che nel film convivano due epoche diverse: l’età della pietra e quella del bronzo. Oggi siamo abituati al progresso che si estende molto rapidamente, ma allora i gruppi umani erano separati e si evolvevano in modi e tempi diversi. Comunque secondo me i cavernicoli esistono anche oggi: sono tutti coloro che non rispettano le regole di civiltà che abbiamo conquistato nel tempo».
Cortellesi: «L’aspetto che mi ha colpito di più per quanto riguarda Ginna è la riflessione sul ruolo delle donne. Il paradosso è che lei vive nell’epoca del bronzo, quindi in teoria si trova nella società più evoluta, ma quella stessa società le impedisce di giocare a calcio solo perché non è un maschio. Soltanto attraverso l’incontro con Dag, e quindi ritornando alla società dei primitivi, riesce a realizzare il suo sogno e a fare ciò che le piace davvero. Film come I Primitivi sono davvero ben fatti, perché aiutano a condividere queste tematiche importanti con i bambini».
Esposito: «Io ho apprezzato il ruolo dello sport e il valori positivi della lealtà, dello spirito di squadra e della collaborazione. Spesso purtroppo anche il mondo dello sport è corrotto, ma sono questi i valori che dovrebbero guidarlo e soprattutto sono quelli che andrebbero insegnati ai ragazzi fin dalle scuole. In Italia c’è poca formazione allo sport, invece attraverso di esso si possono formare i bambini al rispetto delle regole e degli altri».

early man primitivi nuovo trailer aardman animations stop motion immagine eddie redmayne

A parte I Primitivi, a quali film d’animazione siete legati?
Greg:
«Da piccolo guardavo Braccio di Ferro, oppure i cartoni Disney come Robin Hood e Gli Aristogatti. Adesso il mio preferito è Gli Incredibili».
Chef Rubio: «Il mio preferito era Taron e la pentola magica! Poi da grande ho amato molto Monsters & Co. e Shrek».
Cortellesi: «Io da bambina ero nel boom degli anime giapponesi e me li guardavo proprio tutti, da Jeeg Robot a Candy Candy, passando per Capitan Harlock e per cose tipo Chobin, che credo di aver visto solo io…»
Esposito: «Il mio film d’animazione preferito in assoluto è Up. Ma da piccolo guardavo anche io gli anime: amo Dragon Ball!».
Guzzanti: «Io sono cresciuto con i film Disney come La carica dei 101 o Gli Aristogatti, oppure con i cartoni di Tom e Jerry e di Hanna & Barbera. Da adulto invece mi sono appassionato ai Simpson oppure a South Park».

Qui sotto trovate le foto del film I Primitivi:

© Riproduzione riservata


Inserisci un Commento