News

Freddie Highmore: «Divento cavaliere per inseguire un sogno»


Freddie Highmore: «Divento cavaliere per inseguire un sogno»

L'attore, conosciuto soprattutto per aver interpretato Arthur nella celebre serie per ragazzi di Luc Besson, dà la voce al protagonista del cartoon Justin e i cavalieri valorosi

di Karin Ebnet 16/10/2013

0

http://www.movieforkids.it/wp-content/uploads/2013/10/Justin-freddie-highmore.jpg

Freddie Highmore ha soltanto 21 anni eppure vanta già un nutrito curriculum da attore e un’esperienza invidiabile. Sulla scena da quando aveva sei anni, Freddie, ha recitato con alcuni dei più grandi attori e lavorato con registi importanti: Neverland di Marc Forster e La fabbrica di cioccolato di Tim Burton, entrambi con Johnny Depp, Un’ottima annata di Ridley Scott con Russell Crowe, e la serie di Arthur e il popolo dei Minimei di Luc Besson con Mia Farrow. Ma non solo. È anche un bravissimo doppiatore. All’attivo ha i personaggi di Pantalaimon ne La bussola d’oro, Astro Boy nell’omonimo film, Trailbreaker nella serie Transformers Prime e adesso ha dato la voce anche al protagonista del film d’animazione spagnolo Justin e i cavalieri valorosi. Èd è proprio in occasione dell’uscita della pellicola, in arrivo in Italia il 24 ottobre 2013, che Freddie Highmore ha parlato di questo suo nuovo impegno… animato.

Justin e i cavalieri valorosi è il tuo film d’animazione più atteso? Votalo nel nostro sondaggio

freddie-highmore-Arthur

Freddie Highmore insieme a Mia Farrow in Arthur e il popolo dei Minimei

Raccontaci la storia di Justin e i cavalieri valorosi…
«
Justin è un ragazzino che sogna di diventare un cavaliere. I cavalieri del regno sono stati banditi dal padre stesso di Justin, il più importante avvocato del paese. In memoria del nonno, che è stato l’ultimo e il più importante dei cavalieri, decide di lasciare tutto e partire per diventare realizzare il suo desiderio. È questo il fulcro della storia, per Justin non si tratta solo di diventare un cavaliere ma di divenire un uomo. Un cavaliere deve cambiare  per raggiungere qualsiasi sia il suo obbiettivo e non solo la voce, ma anche l’immagine che da di sé».

Che tipo di personaggio è Justin?
«Justin vive un conflitto tra il suo sogno di bambino di diventare un cavaliere e il desiderio del padre che lo vorrebbe vedere avvocato. Ma Justin vuole seguire i suoi sogni e trova sostegno in sua nonna, che essendo stata sposata con il cavaliere più grande di tutti i tempi comprende le ragioni del nipote. Justin da quel momento, parte da solo alla ricerca della spada del nonno, ma in realtà sa che in questo tipo d’impresa non si tratta solamente di ritrovare la spada, bensì di imparare a usarla e diventare anche lui un cavaliere e salvare il paese».

In cosa consiste “il valore” dei cavalieri citato nel titolo?
«Provano paura, ma anche onore e rispetto gli uni per gli altri. Justin è importante perché manda messaggi importanti riguardo alla consapevolezza della scelta che fa di crescere e trasformarsi da bambino a uomo. È emozionante. Ci sono momenti in cui bisogna alzarsi in piedi e dire no, questo è quello che possiamo fare e quest’altro il modo in cui possiamo risolverlo. Secondo me è questo quello che rende i cavalieri valorosi, cavalieri che fanno la differenza».

Justin-e-i-cavalieri-valorosi-15

Cosa comporta l’allenamento di Justin per diventare cavaliere?
«Justin deve far fronte ad un vero e proprio addestramento per diventare cavaliere. Una delle parti più entusiasmanti è sicuramente quella con Gustav, una sorta di coccodrillo-drago volante, che viene controllato da un telecomando. Justin viene mandato fuori  a combattere questa bestia, cercando di riportarlo a terra, credo che sia molto divertente, anzi credo che mostri bene il mix tra azione e humor che ha il film. Che si divide equamente tra scene d’azione drammatiche e scene ironiche e divertenti, che tra l’altro permettono di capire chi sono i cattivi  e chi i buoni».

Com’è stato lavorare con il regista Manuel Sicilia?
«Sicuramente si contraddistingue nel suo lavoro in studio, per prima cosa per l’energia che hanno le sue idee. Spesso mi ha sostenuto dicendomi  che non trasmettevo abbastanza emozioni. È bello riuscire ad esplorare vaste gamme di sentimenti attraverso la voce e Manuel è davvero in gamba nel farti capire fino a che punto puoi spingerti».

Cosa ti ha attratto di questo film?
«Sono stato attratto dalla storia, dai personaggi, e anche dalle diverse dimensioni che ha la trama. Sotto la superficie c’è tutto un mondo da esplorare, dettagli da scoprire e battute da riascoltare. Il film ti stupisce in continuazione, ed è davvero emozionante».

Guarda i poster in esclusiva di Justin e i cavalieri valorosi

Aspettando l’uscita al cinema, il 24 ottobre 2013, potete continuare a seguire le avventure di Justin su Movieforkids.it, oppure sui canali ufficiali Facebook e Twitter seguendo l’hashtag #Justin_IlFilm.

Grazie alla pagina facebook ufficiale del Giffoni Film Festival vi mostriamo anche la prima clip del film che mostra il momento in cui Justin decide che è ora di inseguire i suoi sogni:

© Riproduzione riservata


This entry was posted in Senza categoria on .

Inserisci un Commento